heidi-klum-749866_640

Madame Tussauds e il museo delle cere


Anche Madame Tussauds, il celebre museo delle cere, ha separato Brad Pitt e Angelina Jolie, la coppia del millennio che ha annunciato l’imminente divorzio, per insuperabile e inconciliabili problemi. Madame Tussauds è famoso in tutto il mondo per la sua riproduzione fedele, in cera, di personaggi famosi e divi dello spettacolo. Ormai con molte sedi nel mondo, organizza mostre permanenti e speciali, che attirano ogni anno migliaia di turisti che possono così scattare una foto con la loro celebrità preferita. Il ritratto in cera è praticamente fedele e in una foto inganna anche l’osservatore più scaltro.

La prima sede di Madame Tussauds fu aperta a Londra, in Marylebone Road. La prima era una raccolta di statue di cera ereditate proprio da Madame Tussaud.

Oggi ci sono sedi aperte in tutto il mondo, in particolari location turistiche come Amsterdam, Bangkok, Las Vegas. Il più famoso rimane il museo con sede a Londra, una vera e propria trazione turistica della città. Questo consente di poter ospitare differenti celebrità, secondo il gusto e la moda locale, anche se non mancano le icone internazionali e i leader mondiali. Ogni anno vengono aggiunte delle nuove statue, creando delle collezioni da presentare al pubblico.

Differentemente da quello che si pensa, la prima collezione di statue di cera, appartenente a Anna Maria Grosholtz, alias Madame Tussaud, risale al periodo napoleonico. La prima statua di cera si dice che sia stata quella di Voltaire, seguita dal suo amico e rivale intellettuale Jean-Jacques Rousseau, delle autentiche celebrità del tempo dell’illuminismo.

Le statue di cera oggi riguardano più celebrità e icone, che leader politici, proprio per il carattere globale che queste produzioni hanno assunto. Le statue di cera sono fragili, ma richiedono una lunga lavorazione da parte di artisti e artigiani, che vantano una professionalità unica al mondo. I musei delle cere sono nati come attrazione intorno al ‘700 e può sorprendere che i primi abbiano visto la luce in Italia. A Firenze nacque il Museo della Specola, seguito da simili attrattive a Vienna e Cagliari. Oggi esiste un museo delle Cere a Roma, Milano, Caserta e Rocca Imperiale. Il Museo delle Cere di Roma rappresenta personaggi storici appartenenti alla nostra storia artistica e risorgimentale, papi, eroi del risorgimento, simboli della romanità, musicisti e celebrità come Gigi D’Alessio e Laura Pausini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *